I PREMI

Ecco i finalisti di Segretissimo Giallolatino 2015

Sono loro la cinquina finale. Sono loro che come perfette spie, silenziose e letali, si giocheranno le chance di vedersi pubblicato il racconto di genere spy nella collana Segretissimo della Mondadori entro il 2015. Di racconti in agenzia ne sono arrivati 46.

Ecco i finalisti del Premio Segretissimo legato a Giallolatino: sono Giorgio Simoni con ‘Io… destino’, Federico Tullio De Nardi con ‘La ventiquattr’ore’, Elena Vesnaver con ‘Dentro al mirino’, Massimiliano Giri con ‘Gli squali di Aden’ e Gianluca Ricozzi con ‘Caccia al ghepardo’. Ai primi tre una targa premio del festival di Latina, agli altri una pergamena mentre solo al primo classificato la pubblicazione entro il 2015 sulla collana Segretissimo Mondadori. Scegliere il vincitore è veramente un affare maledettamente serio: Gian Luca Campagna, Franco Forte,  Stefano Di Marino e Andrea Carlo Cappi lo decideranno soltanto sabato 26 settembre e alle 18.30 decreteranno la classifica finale: il primo classificato sarà pubblicato entro il 2015 sulla collana Segretissimo, i primi tre riceveranno una targa ricordo dell’evento e gli altri due una pergamena.

Il primo numero di Segretissimo uscì nell’ottobre del 1960. Le copertine della prima serie sono tutte disegnate da Ferenc Pintèr; la seconda serie si apre con Carlo Jacono alle copertine. In seguito si alterneranno vari altri illustratori, come Victor Togliani. Ospiti di Giallolatino IX ci sono due maestri della spy story e dell’action di griffe tricolore: Stefano Di Marino e Andrea Carlo Cappi. Due ceffi inossidabili.

Ecco i finalisti de Il Giallo Mondadori di Giallolatino

È il giallo per antonomasia. È Il Giallo Mondadori. E anche quest’anno la lotta per vedersi pubblicato il proprio racconto all’interno della collana entro il 2015 è stata serrata. Ecco i finalisti del Giallo Mondadori legato a Giallolatino: sono Emanuela Ionta con ‘Sally e Daisy’, Gianluca D’Aquino con ‘Kamenitsa’, Sara Vallefuoco con ‘Confini’, Miller Gorini con ‘Livia, il vento e le bambole’, Mario Izzo con ‘Nomina sunt odiosa’, Virginia Less con ‘Miss Marple non abita qui’, Ezio Gavazzeni con ‘Motel Atlantique’ e Alessandro Maurizi con ‘Maresciallo, io la odio’. Ai primi tre una targa premio del festival di Latina, agli altri una pergamena mentre solo al primo classificato la pubblicazione entro il 2015 sulla collana de Il Giallo Mondadori. La giuria (Franco Forte, Andrea Franco, Gian Luca Campagna ed Enrico Luceri) assicura che tra gli 86 racconti giunti in agenzia è risultato difficile stilare una classifica di merito, tant’è che in finale ce ne sono andati 8 invece dei classici 5. La premiazione avverrà sabato 26 settembre alle 18.30 presso l’Hotel Miramare di Latina.

Il Giallo Mondadori è una collana di narrativa dedicata ai generi noir e poliziesco, pubblicata dalla Arnoldo Mondadori Editore dal 1929. Il Giallo Mondadori è all’origine dell’uso del termine “giallo” nella lingua italiana, nell’accezione usata per indicare un’opera letteraria o cinematografica che narra di fatti delittuosi.

Comments are closed