Venerdì 22. I diritti degli uomini fantasma, desaparecidos vecchi e nuovi. Con Enrico Calamai

‘I diritti degli uomini fantasma’

Incontro con Enrico Calamai, ex ambasciatore italiano ai tempi del Piano Condor in Argentina e Cile, presidente Ass. Volontà e Giustizia per i nuovi desaparecidos – Presentano Emilio Drudi, giornalista e scrittore, Cesare Bruni, avvocato, Emanuela Santoro Cayro, presidente Rotaract,  e Gian Luca Campagna, direttore festival Giallolatino.

Incontro con Enrico Calamai, un eroe dei nostri tempi. Diplomatico, è chiamato “lo Schindler di Buenos Aires” per aver messo in salvo più di trecento perseguitati dal regime militare argentino. Nel 1972 è destinato a Buenos Aires, come vice-console italiano; poi col golpe del generale Pinochet è in missione in Cile, dove riesce a ottenere il trasferimento in Italia di 412 rifugiati nell’ambasciata italiana. Nel 1976, Calamai è nuovamente a Buenos Aires dove riesce a far espatriare centinaia di oppositori politici del regime, mettendo a repentaglio la propria vita. Infatti, ai tempi della dittatura militare argentina, la maggior parte di coloro che si opponevano alla politica di Jorge Rafael Videla e della sua giunta entravano a far parte della lunga schiera dei sequestrati, torturati e assassinati, in molti casi lanciati vivi nell’Oceano Atlantico o nel Rio de la Plata con i cosiddetti voli della morte. Calamai ha sempre dato per scontato che se non vi fosse stato lui, al momento del golpe, ci sarebbe stato qualcun altro che si sarebbe comportato nello stesso identico modo. Oggi si batte per i diritti dei migranti che muoiono annegati nel Mare Nostrum, paragonati alla stregua di nuovi desaparecidos, morti senza dignità e identità.

Venerdì 22 settembre . ore 18.30 . libreria la Feltrinelli, via Diaz . Latina .

 

 

 

Comments are closed